L'INFIAMMAZIONE DELLA PELLE DELICATA

L’infiammazione della pelle (dermatite) delle palpebre è una condizione comune che provoca secchezza, prurito e irritazione e, a volte desquamazione, della pelle sulla palpebra o attorno alla palpebra. Può essere dovuta ad un eczema, alla psoriasi o alla dermatite seborroica sulle palpebre, oppure quando la causa è un allergene o una sostanza irritante, viene chiamata dermatite da contatto palpebrale.

L'INFIAMMAZIONE DELLE MUCOSE

Anzitutto possiamo definire mucose tutte le aree della pelle in corrispondenza degli orifizi dove la cute crea continuità con esse formando uno strato senza interruzioni. Il passaggio tra cute e mucose non è netto, ma graduale formando zone definite pseudo-mucose o semi-mucose. Possiamo quindi definire le alterazioni della fisiologia delle suddette zone, di cui fanno parte la bocca, l’interno del naso e le zone ano-genitali, come “infiammazioni delle mucose”. Queste, principalmente, possono essere a carico della bocca (mucositi orali) o delle zone ano-genitali dell’uomo e della donna (Lichen scleroatrofico).

Le mucositi orali o stomatiti, si presentano come un assottigliamento dell’epitelio della mucosa associato a intenso rossore (eritema), ferite (ulcere), dolore e sanguinamento a seconda del grado di severità. Ovviamente nelle condizioni più severe aumenta anche il rischio di contrarre infezioni. Le persone colpite possono lamentare bruciore, sanguinamento del cavo orale e dolore, talvolta fino all’incapacità di alimentarsi, deglutire e perfino di parlare.

Nel caso del Lichen scleroatrofico (Lichen sclerosus), esso si manifesta come infiammazione cronico-recidivante, con formazioni di macchie o di placche, sulla cute e sulle mucose genitali, clinicamente si osserva la perdita di elasticità delle zone coinvolte, a causa del processo di sclerosi e/o atrofia dei tessuti.
Colpisce prevalentemente le donne (98% dei casi) in età post-menopausa con un’età di esordio tra i 50-60 anni; solo una piccola percentuale (7-15% dei casi) si manifesta in età prepuberale. Negli uomini (85% dei casi) invece, l’esordio è più precoce; infatti le manifestazioni cliniche insorgono tra i 30 e i 49 anni ed in età prepuberale intorno ai 7 anni.
Per la sua elevata incidenza (circa il 25% delle osservazioni nei centri di patologia vulvare) e per le importanti ripercussioni funzionali è causa di invalidità soprattutto per la popolazione femminile.

Torna su